Data & Analytics Framework (DAF)

Hanno contribuito: Raffaele LilloFabiana LanotteDavid GrecoFabio Fumarola

In breve

Niente più silos privati di questa o quella amministrazione, i dati pubblici sono un bene comune e una risorsa preziosa per il Paese che, come un giacimento petrolifero, può essere esplorata e minata per estrarre valore. Vogliamo una nuova interfaccia all’interno della quale singole amministrazioni comunichino e condividano tra loro dati e API in maniera libera e aperta, permettendo la nascita di servizi e data application nuovi e prima impensabili realizzati sui bisogni del cittadino. Ovviamente nel massimo rispetto delle norme di privacy e nella piena sicurezza tecnologica.

La recente riforma del Codice Amministrazione Digitale (CAD) recepisce il DAF all’art. 50-ter, introducendo la Piattaforma Digitale Nazionale Dati (PDND). PDND è quindi la denominazione istituzionale al progetto DAF, precedentemente introdotto nel Piano Triennale per l’Informatica 2017-2019. Come previsto dalla norma, stiamo lavorando insieme al MEF per preparare il DPCM di attuazione, e definire la governance finale del progetto.

Vantaggi per le Pubbliche Amministrazioni e i cittadini

Il Data & Analytics Framework (DAF) ha l’obiettivo di migliorare e semplificare l’interoperabilità e lo scambio dei dati pubblici tra PA, standardizzare e promuovere la diffusione degli Open Data, ottimizzare i processi di analisi dati e generazione di sapere. L’idea è quella di aprire il mondo della Pubblica Amministrazione ai benefici offerti dalle moderne piattaforme per la gestione e l’analisi dei Big Data. Grazie alle tecnologie Big Data sarà possibile operare lungo tre direttrici principali:

  • Amplificare sensibilmente il valore del patrimonio informativo della PA mediante la predisposizione e l’uso di strumenti di analisi finalizzati a sintetizzare conoscenza per i decision makers, e diffusione di informazioni verso cittadini e imprese.
  • Ottimizzare lo scambio dei dati tra le PA e la diffusione degli Open Data, minimizzando i costi transattivi per l’accesso e l’utilizzo dei dati.
  • Favorire l’analisi e la gestione dei dati da parte di team di data scientist in seno alle PA, al fine di migliorare la conoscenza dei fenomeni descritti dai dati e sviluppare applicazioni “intelligenti”, nonché condurre iniziative utili a promuovere attività di ricerca scientifica su tematiche applicative di interesse per la PA.

Dal blog

Data & Analytics Framework

Da “questo dato è mio e lo gestisco io” a “questi dati sono nostri e li gestiamo insieme” – 20/12/2017

Forum

Da Twitter

Media

Per ogni richiesta di contatto da parte di media e giornalisti il punto di riferimento è l’ufficio stampa e comunicazione del Team per la Trasformazione digitale

Timeline

Gennaio 2017 Fase di inizio del progetto

Il progetto DAF inizia a prendere forma con la creazione all'interno del TEAM del gruppo di lavoro sui dati

Aprile 2017 Inizio sviluppo su infrastruttura SPC cloud

Inizio del lavoro di creazione dell'architettura Big Data su cloud SPC lotto 1. Apertura delle repositories come software open source scaricabili al link github.com/teamdigitale/daf

Giugno-Dicembre 2017 Ingestione dei dati nel DAF - Fase sperimentale

Definizione delle basi di dati da inserire nel progetto in fase sperimentale e messa in esercizio delle procedure di estrazione e ingestione. Definizione dei rapporti tra il gestore del DAF e le PA aderenti all’iniziativa.

Dicembre 2017 Definizione e realizzazione del piano di sviluppo della fase di sperimentazione del Data & Analytics Framework

Individuazione del modello di governance del DAF e delle PA che faranno parte della fase di sperimentazione. Definizione dell’architettura della piattaforma e della sua roadmap di evoluzione. Definizione dei casi d’uso per lo sviluppo di servizi per Pubbliche amministrazioni, cittadini e imprese.

Dicembre 2018 Messa in Produzione del DAF

Il Team digitale e AgID predisporranno le procedure atte al subentro del futuro owner del DAF che gestirà l’operatività e l’evoluzione del progetto. L’owner del DAF curerà le interazioni con le PA per definire piani di inclusione delle relative basi di dati e casi d’uso. Le PA di volta in volta coinvolte definiranno le modalità di ingestione dei dati e utilizzo del DAF consone alle proprie attività.

Ultimo aggiornamento: 05/11/2018
Torna all'inizio del contenuto Torna all'inizio del contenuto