Roberto Polli

Full Stack Developer

Roberto Polli
      rpolli
 @ioggstream

Ero un bambino quando mio padre disse: “Roberto, ti piacerebbe un cervello elettronico?” Rimasi un po’ intimorito, immaginando di dovermi trasformare in Kyashan - il ragazzo androide che spopolava in TV in quegli anni. Arrivò a casa invece un PC-10 Commodore con due floppy da 5 e ¼ e la bellezza di 256k di RAM. Iniziò tutto così: prima ricopiando i listati dei software presi da qualche rivista, i primi programmi sui frattali in GW-BASIC, poi il C ed i gruppi di smanettoni al Liceo - ragazzi brillanti ora quasi tutti all’estero.

Mi ero già iscritto alla facoltà di Matematica quando un amico venne a casa con un pacco di floppy: la lungimiranza dei miei genitori mi permise di installare la prima distribuzione GNU/Linux sul computer di famiglia. Andò tutto bene, e compilai il mio primo kernel. Entrai poi nel Latina LUG, frequentato da molti dei miei futuri colleghi, e misi su una piccola LAN per risparmiare sui costi della connessione internet.

Dopo essermi laureato con una tesi sulle curve algebriche nel 2002, decisi di trasformare la passione di una vita nella mia futura occupazione: lavorare nel mondo dell’open-source a soluzioni innovative, contribuendo a un reale progresso sociale.

Iniziai come consulente in Alenia Spazio a Torino, gestendo i sistemi unix usati per il calcolo scientifico e contribuendo alla migrazione verso GNU/Linux. Nel frattempo mi unii ai primi movimenti per il diritto di copia e l’adozione del software libero nella Pubblica Amministrazione (PA)

Nel 2005 sono entrato in Par-Tec, dove ho svolto diversi ruoli tra cui project manager e community manager, e dove lavoro ancora oggi come Solutions Architect. Qui supporto la progettazione e l’implementazione di infrastrutture IT aiutando i clienti ad adottare soluzioni open-source per piattaforme cloud e PaaS.

In questi anni ho contribuito a progetti infrastrutturali come Ansible, Openstack e caldav4j - implementazione java dell’RFC 4791 e sono stato invitato come speaker e trainer a diverse conferenze italiane ed europee, tra cui Community Leadership Summit Italy ed EuroPython.

Quando il Team Digitale mi ha contattato per i colloqui mi sono emozionato perché la sua missione riassume l’obiettivo di una vita: una Pubblica Amministrazione più efficiente tramite del software libero che crea sapere diffuso.

Al termine di questa esperienza tornerò a lavorare a tempo pieno in Par-Tec - che mi ha concesso un part-time compatibile col mio ruolo nel Team - e ad aiutare i colleghi che si stanno sobbarcando il mio carico di lavoro.

Sono molto felice di fare la mia parte e di cogliere questa imperdibile opportunità per migliorare il mio Paese: perché i miei tre figli non siano costretti a lasciarlo ma possano decidere liberamente di restare.

Data inizio: 23 febbraio 2018

Periodo previsto: fino al 16 settembre 2018

Compenso su base annua: € 72.000

Registrazione in Corte dei Conti: in corso di registrazione alla Corte dei Conti

Da Twitter


Ultimo aggiornamento: 27/03/2018
Torna all'inizio del contenuto Torna all'inizio del contenuto