Giuseppe Virgone

Pagamenti Digitali

Giuseppe Virgone
      giuseppe-virgone-0420a144
 @giuvir1999

Sono entrato nel mondo del lavoro all’età di vent’anni nel settore dell’Information & Communication Technology in ambito bancario. In questo ambiente sono cresciuto professionalmente, ricoprendo vari ruoli e occupandomi di automazione bancaria dei processi, di Logical Security e di Identity Management. Ho lavorato per Sicilcassa, Banco di Sicilia, Capitalia Informatica e infine per UGIS di Unicredit. L’esperienza bancaria è stata estremamente formativa, consentendomi di conoscere e approfondire tematiche difficilmente acquisibili all’esterno. Entrare nel mondo del lavoro così giovane in aziende di questa importanza e in ruoli stimolanti e impegnativi, da un lato mi ha entusiasmato, dall’altro mi ha portato a concentrarmi soltanto sulla crescita lavorativa e a rinunciare alla laurea dopo il diploma, non riuscendo più a frequentare i corsi di Ingegneria Elettronica, con grande delusione dei miei genitori che tenevano fortemente al titolo del loro figlio maggiore.

Nel 2000, insieme ad altri compagni d’avventura, ho fondato All Business Solutions (ABS) che si occupava e si occupa di applicazioni a valore aggiunto sui pagamenti e di applicazioni di loyalty fruibili su POS bancari. In questo settore ABS è stata una delle aziende pionieristiche nella fornitura di servizi aggiuntivi sui POS certificati. Di questa azienda sono stato il CEO e ho contribuito a portarla a diventare uno dei principali provider nazionali sulle soluzioni loyalty.

L’azienda è cresciuta molto in Italia e si è anche distinta per alcuni progetti all’estero. Per questo motivo è stata acquisita nel 2010 da Verifone, multinazionale statunitense, primo fornitore mondiale di soluzioni di pagamento su terminali POS. Sono rimasto per tre anni nel gruppo Verifone come Direttore Generale di ABS e come responsabile dei servizi transazionali di Verifone Italia. Questo periodo è stato molto avvincente e sfidante e l’azienda ha raggiunto un livello di transazioni superiore ai 200 milioni annui.

Nel 2013 ho deciso di cambiare e iniziare una nuova avventura. Con il mio amico e socio Imanuel Baharier abbiamo fondato Sparkling18 che oggi si occupa di soluzioni di pagamento digitale e wallet. In seguito all’incarico all’interno del Team per la Trasformazione Digitale, ho avviato l’iter per le dimissioni da Amministratore Delegato.

Sono molto appassionato di tecnologie e di pagamenti in generale, ma anche interessato a sviluppare i temi legati ai Big Data, alla Predictive Analysis e al Machine Learning.

Sono sposato con Maria Pia, che sopporta le mie assenze con grande intelligenza. È lei la mia forza e insieme cresciamo nostro figlio Mario, augurandoci che possa trovare in Italia le giuste opportunità, senza dover necessariamente andare all’estero.

Conoscevo Diego solo di fama per i suoi successi professionali in aziende di frontiera globali. Quando ho letto il suo post in cui chiamava a raccolta quanti volessero contribuire alla missione di modernizzare il Paese, ho scritto d’impulso e di lì a poco ho avuto l’opportunità di conoscerlo personalmente. Il progetto mi ha entusiasmato sin dall’inizio e sono davvero felice di poter lavorare per una persona come lui che ha deciso di dedicare parte della propria vita per contribuire alla crescita del Paese.

Il decreto di nomina è in fase di registrazione presso la Corte dei Conti. Data inizio: a partire dalla data di conferma della Corte dei Conti


Torna all'inizio del contenuto Torna all'inizio del contenuto