Guido Scorza

Affari Regolamentari nazionali ed europei

      guido-scorza
 @guidoscorza
 @guidoscorza

Mi sono laureato in Giurisprudenza nel 1996, alla LUISS con una tesi sulla tutela giuridica del software e ho poi conseguito un dottorato di ricerca in informatica giuridica e diritto dell’informatica presso l’Università degli Studi di Bologna.

Mi occupo di diritto delle nuove tecnologie da vent'anni e lo faccio da avvocato, da docente universitario e da giornalista, studiando, applicando e raccontando le regole e le politiche dell’innovazione in ambito nazionale ed europeo.

Ho scritto qualche libro e dell'ultimo "Internet, i nostri diritti" (Laterza editori, con Anna Masera), Diego è stato, probabilmente, il primo lettore in digitale.

Dopo quasi quindici anni passati ad occuparmi di diritto civile, ho scelto di seguire, a tempo pieno, ciò che mi piace di più e ho fondato, in compagnia di alcuni bravissimi amici e colleghi, E-Lex, uno studio legale specializzato in diritto delle nuove tecnologie.

Ho chiesto loro di avere un po’ di pazienza durante questa mia nuova avventura perché sarò meno presente del solito e perché non mi occuperò di questioni connesse alle attività del Team Digitale.  

Dal 2002 insegno diritto delle nuove tecnologie presso il Master di Informatica giuridica e Diritto delle nuove tecnologie dell'Università di Bologna e da qualche anno presso quello di Digital Journalism della Pontificia Università Lateranense.

Da diversi anni collaboro, talvolta nella colonna dei blogger, talvolta in quella dell'attualità e della politica per alcuni quotidiani e periodici online e di carta, (tra cui La Repubblica, Il Fatto Quotidiano e l’Espresso), e per molte testate online specializzate in Internet e dintorni.

È stato Paolo Barberis, Consigliere per l'Innovazione del Presidente del Consiglio a presentarmi Diego Piacentini in occasione di una delle sue prime visite a Palazzo Chigi.

Non credo che Diego, prima di quell'incontro, fosse convinto dell'idea di avere, in una squadra piena zeppa di eccellenze tecnologiche, un avvocato.

Probabilmente, però, se son qui, significa che ci siamo piaciuti e abbiamo condiviso l’idea che per costruire il sistema operativo e cambiare l’[inter]faccia del Paese sarà necessario anche cambiare il modo di comprendere e scrivere le regole della governance dell'innovazione.

Coincidenze e circostanze fortuite, in questa occasione, mi hanno premiato e ne sono felice ma sono al tempo stesso consapevole che avrò bisogno di un confronto franco e continuo con la comunità di riferimento, straordinariamente ricca di talenti ed eccellenze.

Curioso di natura, appassionato di tecnologia e innovazione - sono stato indeciso fino all'ultimo tra iscrivermi a giurisprudenza o ingegneria e alla fine avevo scelto di fare il giornalista [ma poi il destino ha fatto il resto!] - adoro studiare, capire, leggere e scrivere.

Data inizio:  31 ottobre 2016

Periodo previsto: fino al 16 settembre 2018

Compenso su base annua:  € 75.000

Registrazione in Corte dei Conti:  29 novembre 2016

Medium

Twitter


Giovanni Bajo  

Relazioni Sviluppatori

Paolo Barberis  

Consigliere per l'Innovazione del Presidente del Consiglio dei Ministri

Daniela Battisti  

Relazioni Internazionali

Mirko Calvaresi   New

Technical Project Manager

Carlo Contavalli  

Software Architect

Matteo De Santi  

Prodotto e User Experience e User Interface (UX / UI)

Alessandro Ercolani  

Metrics e Analytics

Lorenzo Fabbri  

Content Design

Federico Feroldi  

Software Architect

Fabiana Lanotte   New

Software Developer

Raffaele Lillo  

Chief Data Officer

Marisandra Lizzi  

Comunicazione e PR

Valerio Paolini  

Technical Project Manager

Diego Piacentini  

Commissario Straordinario per l'attuazione dell'Agenda Digitale

Simone Piunno  

Chief Technology Officer - Tecnologia e Architettura

Guido Scorza  

Affari Regolamentari nazionali ed europei

Simone Surdi  

Assistente Tecnico e Coordinatore delle attività

Gianluca Varisco  

Cybersecurity

Giuseppe Virgone  

Pagamenti Digitali


torna all'inizio del contenuto torna all'inizio del contenuto