Federico Feroldi

Software Architect

Federico Feroldi
      feroldi
 @cloudify

Ho messo le mani per la prima volta su un computer all’età di 6 anni. Era uno ZX80 su cui mio padre mi insegnò i primi rudimenti di programmazione. Da quel momento l’informatica è diventata la mia passione e in seguito la mia professione. Tra gli anni ‘80 e ‘90 ho iniziato a esplorare il mondo delle reti di comunicazione, tramite BBS, Fidonet e successivamente attraverso Internet.

Il mio percorso professionale è iniziato nel ‘96, sviluppando siti e prime applicazioni web. Ho conseguito la laurea in Computer Science Engineering al Politecnico di Milano nel 2008. Negli ultimi vent’anni ho lavorato per diverse aziende Internet e startup internazionali. Ho abbracciato il mondo dell’imprenditoria, fondando tre imprese tecnologiche legate al cloud (Cloudify nel 2009), al tech recruiting (Coderloop nel 2010, una delle poche startup Italiane a essere state acquisite in Silicon Valley) e quella di cui sono attualmente CTO e co-founder, Measurence, nel 2014. Si tratta di una sofisticata piattaforma di analytics per il mondo reale, che io e il mio socio Elio, insieme a un incredibile team costruito negli ultimi due anni, abbiamo fatto crescere e diventare una startup di primo piano e con un brillante futuro.

Tutte queste esperienze mi hanno permesso di conoscere e lavorare con molte persone di talento sia in Europa sia negli Stati Uniti, arricchendomi e facendomi crescere sia a livello personale che professionale.

Quando sono venuto a conoscenza del progetto del Team per la Trasformazione Digitale ero da poco rientrato in Italia dopo un’esperienza di quasi quattro anni tra San Francisco e New York. Spesso dall’Italia vediamo luoghi come la Silicon Valley come una sorta di Mecca tecnologica irraggiungibile. In realtà, da Italiano che è partito e poi tornato, posso affermare che il livello di competenza che abbiamo nel nostro Belpaese è assolutamente di prim’ordine e, in alcuni casi, superiore a quello che si può trovare all’estero.

Il Team per la Trasformazione Digitale è per me un’opportunità concreta per dimostrare che anche noi possiamo essere competitivi a livello internazionale, per migliorare la vita dei cittadini, per contribuire a dare una spinta tecnologica al nostro Paese e per far emergere il talento per cui gli Italiani all’estero sono ammirati e ricercati. Una sfida unica con risvolti importanti anche a livello personale. Cambiando città, passerò molto meno tempo con Luisa, mia moglie e amica, con cui ho vissuto tante avventure e che mi ha appoggiato fin da subito, spingendomi ad accettare questa opportunità. Cercherò di mettere a disposizione del Team la mia ventennale esperienza nello sviluppo di tecnologie e di prodotti web con l’obiettivo di realizzare la visione di portare l’infrastruttura digitale italiana a essere un modello per la comunità europea e mondiale.

Il decreto di nomina è in fase di registrazione presso la Corte dei Conti.


Torna all'inizio del contenuto Torna all'inizio del contenuto