Alessandro Sebastiani

Software Developer

Sin da bambino ho avuto la passione per la tecnologia in ogni sua forma. La prima cosa che mi ha affascinato è stata l’elettronica: ho letteralmente fatto impazzire i miei smontando ogni oggetto che avesse a che fare con l’elettricità. L’idea di programmare, di creare qualcosa che funzionasse secondo la mia logica, mi ha intrigato da subito e quella curiosità si è trasformata, in nottate e giornate intere passate a studiare, scoprire, approfondire, sostenuto da decine di caffè. Nottate trascorse su IRC, durante le quali ho potuto conoscere virtualmente molte persone con cui condividere tanti interessi.

La prima esperienza lavorativa l’ho maturata in Ericsson Italia per il cliente H3G occupandomi prima di aspetti puramente sistemistici e di integration, per poi passare allo sviluppo di software OSS, poi come contributor di un progetto Perl con approccio Web (CGI, ambizioso per l’epoca) per il monitoraggio dei servizi e infine come creatore di diversi servizi per ambienti desktop (TCL/TK - GTK2) e server.

Nel 2009, a seguito della decisione di Ericsson Italia di trasferire i dipartimenti servizi e knowledge nella filiale di Bucarest, mi sono trovato a guidare una task force per il processo di handover avendo l’opportunità di conoscere una realtà molto differente da quella a cui ero abituato. Ho incontrato persone da ogni parte del mondo a capo di progetti internazionali, maturando un’esperienza di spazi condivisi che mi ha consentito di crescere sia professionalmente che culturalmente.

Finita l’esperienza internazionale con Ericsson ho colto l’occasione offertami dalla mia attuale società (PuntoCom) che mi ha affidato il ruolo di software engineer in un progetto finalizzato alla creazione di una dashboard per la raccolta delle metriche della rete VoIP per Telecom Italia, che in breve tempo è diventato il riferimento interno per il monitoraggio 24/7. Ho iniziato così a occuparmi dei paradigmi di programmazione data-driven/event-driven.

Concluso il progetto in Telecom Italia ho iniziato a occuparmi di sviluppo come full stack developer, scritto in Java con framework Spring per il backend e GWT per il frontend, per poi migrare verso js puro, conseguendo anche diverse certificazioni in ambito. In questo ruolo ho avuto l’opportunità di sviluppare una soluzione OSS per diversi player telco francesi che è poi stata personalizzata e modellata secondo le esigenze dell’operatore ed in base al proprio network (multi-vendor/release).

Negli ultimi anni, tornato in Telecom Italia, ho guidato la trasformazione tecnica di un progetto operante sull’intera rete, facendo leva sull’introduzione di tecnologie innovative open source, sul lavoro di squadra e su metodologie di sviluppo Agile. Ho costruito un forte background su database relazionali, NoSQL, BigData e Time-series DB, nonché su diverse tecnologie di sviluppo (a microservizi) e framework Javascript e DevOps.

Sono stato socio fondatore di retisenzafrontiere.org, un’associazione senza scopo di lucro contro il digital divide che ha l’obiettivo di fornire le più moderne tecnologie di connettività nelle zone a scarsa copertura, con approccio DIY. Ho la passione per la Domotica e l’IoT, su cui investo grossa parte del mio tempo libero.

Da alcuni anni lo sport e la MTB in particolare sono la mia passione. Per inseguirla, di tanto in tanto, devo allontanarmi dalla mia famiglia che, nonostante tutto continua a sopportarmi/supportarmi.

Quando sono venuto a conoscenza che il Team per la Trasformazione Digitale aveva formulato una nuova “chiamata ai talenti” non ho esitato e mi sono candidato nel giro di pochi minuti. La possibilità di unirmi a un gruppo di persone professionalmente incredibili e di poter contribuire in prima persona a migliorare lo stato attuale del mio Paese mi ha convinto immediatamente.

Data inizio: 18 aprile 2019

Periodo previsto: fino al 15 settembre 2019

Compenso su base annua: € 70.000

Registrazione in Corte dei Conti: 3 giugno 2019.


Ultimo aggiornamento: 19/07/2019
Torna all'inizio del contenutoTorna all'inizio del contenuto