Gianluca Di Tommaso

Comunicazione e social media

Avevo poco più di una decina d’anni quando, spinto da una forte curiosità che ancora oggi mi caratterizza, iniziai a scandagliare ogni pulsante che trovavo, sperimentando tutte le funzioni che un software con un foglio bianco e un cursore lampeggiante aveva a disposizione. E ricordo ancora distintamente quello strano ronzio e quei bip del modem analogico a 56kbit/s che mi permetteva per le prime volte di collegarmi ad una cosa che si chiamava “Internet”. Non ci misi molto ad appassionarmi e a capire che quella cosa poteva essere sì uno svago, ma anche una ulteriore, inesauribile fonte per la mia curiosità. Era la seconda metà degli anni ‘90 e un adolescente correva molti meno rischi di oggi a smanettare indisturbato online.

Era un’abitudine di famiglia averli in casa ogni giorno, e sono quindi diventato un gran lettore di quotidiani. Grazie ai preziosi insegnamenti di una professoressa di storia e filosofia del liceo, che custodisco ancora oggi, ho imparato a maneggiare le fonti di informazione e a comprendere i più diversi punti di vista di una singola storia.

Ho lasciato la mia natìa Pescara, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Milano. Al termine di questa laurea triennale, anche grazie ad alcune importanti esperienze formative, ho scelto di proseguire nella stessa facoltà ma in una laurea magistrale in Comunicazione Politica e Pubblica. La complessità dei meccanismi dietro la comunicazione politica mi affascina da sempre e, infatti, ho continuato a seguirne le evoluzioni anche a livello accademico da appassionato della materia.

La prima importante esperienza lavorativa è stata curare l’immagine e la reputazione dell’American Chamber of Commerce in Italy, dove ho trascorso quattro anni. Per circa due anni ho gestito anche la comunicazione e lo staff di un deputato del Parlamento. Poi nel 2014 ho avviato l’attività di consulente di comunicazione per diverse aziende e organizzazioni. In particolare, ho curato le relazioni pubbliche di alcuni importanti player italiani e internazionali dell’industria tecnologica e digitale.

Nella seconda metà del 2016 ho incontrato Diego Piacentini che stava avviando il suo incarico come Commissario Straordinario per l’attuazione dell’Agenda Digitale. Conoscevo bene la sua esperienza lavorativa decennale e internazionale, ma la sua scelta di give back e la sua visione di trasformazione digitale del nostro Paese mi hanno convinto ad intraprendere questa avventura incredibile: ho iniziato a collaborare con lo stesso Diego e il Team Digitale impostandone la strategia di comunicazione online e sui social media, a partire da un nuovo linguaggio con cui entrare in relazione con i diversi pubblici a cui i progetti del Team si rivolgono, dalle Pubbliche Amministrazioni ai cittadini.

Quando il mandato di Diego Piacentini si è concluso, il suo successore Luca Attias mi ha chiesto di proseguire il lavoro e sono stato felice di poter garantire continuità alle attività di comunicazione del Team.

In un altro pezzo di vita, alla fine del 2013, ho fondato la #NightReview: un servizio di selezione delle migliori long read dai media italiani e internazionali che arriva tramite una newsletter ogni venerdì sera. Nel 2017 questo progetto, nato completamente online e sui social media (in pratica il luogo digitale dove trascorro buona parte del mio tempo), è diventato una società. E anche una casa editrice indipendente di saggistica e nonfiction, NR edizioni.

Data inizio: 19 novembre 2019

Periodo previsto: fino al 15 settembre 2019

Compenso su base annua: € 63.000

Registrazione in Corte dei Conti: 18 gennaio 2019.

Da Twitter


Ultimo aggiornamento: 03/04/2019
Torna all'inizio del contenutoTorna all'inizio del contenuto